studio torresi - Adrianopoli, teatro romano
studio torresi - progetto
studio torresi - Grottammare alto
studio torresi - recupero ex ospedale Grottammare
studio torresi - Gjirokastra, castello

Lingua

Segui studio torresi

Feed Linked In Twitter YouTube

Houzz

Curriculum Vitae

bandiera ita Bandiera en

News ed eventi

 

logoTRANSISMIC                     

 

                         RIDUZIONE DEL RISCHIO SISMICO NELLA                       PIANIFICAZIONE ECOSOSTENIBILE DEI CENTRI 

                         STORICI TRANSFRONTALIERI

                      Acronimo: TRANSISMIC 

 

             Paesi: Italia, Albania

 

  

Sintesi del progetto:

L’azione proposta affronta le problematiche delle aree transfrontaliere a forte rischio di eventi sismici, attraverso l’armonizzazione dei processi di pianificazione, programmazione, gestione e valorizzazione degli insediamenti urbani, con particolare riferimento all’analisi del rischio sismico dei centri storici. I destinatari dell’intervento sono i municipi coinvolti che lavoreranno all‘individuazione di una metodologia comune di pianificazione territoriale partendo dalla valutazione della pericolosità sismica dei centri storici e dalla vulnerabilità degli edifici in essi contenuti.

Le attività principali riguarderanno azioni pilota di rilievo ed indagine finalizzate all’identificazione delle classi di rischio all’interno delle aree urbane di Grottammare e Gijrocastra affrontando contemporaneamente attraverso studi, analisi e formazione specialistica le tematiche relative a: 

  1. metodologie di intervento in fase di  miglioramento – adeguamento – recupero sismico,

  2. metodologie di pianificazione ecosostenibile

  3. sistemi di monitoraggio degli insediamenti urbani.  

Obiettivo Generale:

il raggiungimento di una maggiore integrazione nella pianificazione urbanistica transfrontaliera del rischio sismico dei centri urbani, con particolare riferimento ad aree già colpite da eventi sismici o a forte vulnerabilità sismica, con la promozione della corretta gestione del territorio attraverso la salvaguardia del tessuto urbano dei centri storici, del patrimonio architettonico e storico locale in aree a forte rischio di eventi sismici.

Obiettivi specifici:

Diffondere principi, metodologie e tecniche relative alla tutela e corretta gestione del territorio quale patrimonio inalienabile comune per ottenere una crescente sensibilizzazione a livello istituzionale, tecnico e sociale nelle aree transfrontaliere coinvolte;

Promuovere lo scambio di competenze a livello istituzionale e tecnico in materia di analisi della vulnerabilità sismica nei sistemi urbani transfrontalieri al fine di elaborare piani di recupero dei centri storici e fornire gli elementi di conoscenza per valutare il rischio sismico degli edifici e la vulnerabilità dei centri storici.

Fornire le conoscenze necessarie ad elaborare interventi nei centri storici che garantiscano la sostenibilità ambientale, misurabile in termini di salvaguardia dell'ambiente e uso razionale delle risorse, minori consumi energetici, maggiore salubrità delle abitazioni e dei luoghi di lavoro.

Rafforzare le competenze degli uffici di piano nell’area transfrontaliera interessata, attraverso il trasferimento di conoscenze e know-how in materia di gestione del territorio, di analisi della vulnerabilità sismica, di tecniche costruttive tradizionali, di bioarchitettura per interventi in fase di  miglioramento – adeguamento – recupero sismico di centri storici

Fornire gli strumenti e le metodologie di analisi per l’attivazione di un sistema di monitoraggio territoriale transfrontaliero per acquisire, elaborare, restituire i dati utili al recupero e alla valorizzazione dei Centri Storici

Sviluppare processi di sviluppo del tessuto locale a partire dal recupero e valorizzazione dei centri storici.

 PARTNERS

Partner Regioni Adriatiche Italiane:

Comune di Grottammare

Provincia di Ascoli Piceno

Regione Marche

Università di PESCARA

Università di Venezia IUAV

Istituto Tecnico per Geometri "G. Fazzini" di Grottammare

Partner Paesi Adriatico Orientali:

Regioni di Gjirocastra

Municipalità di Berat

Municipalità di Gjirokastra

Università di Gjirokastra

Istituto dei Monumenti di Cultura – Dir Reg._

Ente Nazionale per l’Energia Elettrica K.E.H.S.H.

Ass.ne HORIZONT

Servizio Geologico – Direr. Reg.

Municipalità di Libhova

ATTIVITÀ PREVISTE

ATTIVITA' 1 - ATTIVAZIONE DEI COMITATI DI INDIRIZZO E GESTIONE DEI GRUPPI DI LAVORO

ATTIVITA' 2 - RILIEVI ED INDAGINI 

      Azioni 2.1 AZIONE PILOTA DI REALIZZAZIONE ED ADEGUAMENTO CARTOGRAFIA

      Azioni 2.2 AZIONE PILOTA DI RILIEVI ED INDAGINI

ATTIVITA’ 3 – ACQUISIZIONE DELLE INFORMAZIONI RELATIVE AL LIVELLO LEGISLATIVO LOCALE

ATTIVITÀ 4 – FORMAZIONE AVANZATA DEI TECNICI E DEGLI AMMINISTRATORI

ATTIVITÀ 5 – ANALISI DEL RISCHIO SISMICO NEI CENTRI STORICI E APPROFONDIMENTI RELATIVI AL

                      PIANO DI RECUPERO

ATTIVITÀ 6 – INFORMAZIONE, INIZIATIVE PUBBLICHE DI PRESENTAZIONE DI STUDI E RICERCHE

ATTIVITÀ 7 – ADEGUAMENTO DEGLI UFFICIO DI PIANO

ATTIVITÀ 8 – GESTIONE DEL PROGETTO e coordinamento dei Lead Partner Interno ed esterno

ATTIVITÀ PREVISTE

  Le attività previste riguardano l’attivazione dei Gruppi di Ricerca sia in Italia che in Albania e l’avvio delle fasi di rilevamento aerofotogrammetrico finalizzato alla realizzazione della nuova cartografia del Centro Storico di Gjirokastra in scala 1:2000 adeguata al dettaglio necessario per gli approfondimenti progettuali in programma.

  I Gruppi di Ricerca hanno elaborato la scheda di rilievo che verrà utilizzata per l’analisi del rischio sismico; tale scheda è stata informatizzata e collegata al sistema di rilevamento GPS tramite palmare che consentirà di velocizzare il rilevamento dei 1200 edifici di Gjirokastra e delle circa 300 unità immobiliari di Grottammare.  Il sistema è stato testato sia a Gjirokastra che a Grottammare e attualmente si sta provvedendo alla messa a punto in attesa della nuova cartografia di Gjirokastra il cui volo è stato effettuato lo scorso mese di ottobre e la cui restituzione è in atto.

  Le attività collegate al progetto stanno proseguendo attraverso la realizzazione del sito WEB di TRANSISMIC la cui presentazione in anteprima avverrà proprio nel corso di questo Convegno.

  Il gruppo di ricerca sullo sviluppo sostenibile e le energie rinnovabili attivato presso lo IUAV di Venezia e Coordinato dal Prof. Virginio BETTINI e dal Prof. Marco STEVANIN ha

già effettuato un primo sopralluogo a Gjirokastra provvedendo ai rilievi sul territorio e sugli edifici storici, avviando la redazione delle linee guida per utilizzo delle energie rinnovabili nel Centro Storico della città.

 

LA STRUTTURA ORGANIZZATIVA

COMITATO DI GESTIONE Coordinamento Tecnico-Amministrativo

In Italia:

COMUNE DI GROTTAMMARE

     SEGRETERIA

     DIRIGENTE UFF. TECNICO

     COLLABORATORE impegnato interamente nella gestione del progetto

Tra i partners stranieri

COMUNE DI GJIROKASTRA

COMITATO TECNICO-SCIENTIFICO

Gruppo di Coordinamento:

Fabrizio TORRESI Coordinatore

Liliana RUFFINI Comune di Grottammare

Natalino BARBIZZI Regione MARCHE

Bruno BONIFAZI Provincia di Ascoli Piceno

GRUPPI DI RICERCA

In Italia

GRUPPO DI RICERCA 1 –  Rischio Sismico (riunioni bimestrali)

Prof. Enrico SPACONE       -Un. di Architettura - PESCARA – Dip. PRICOS

                                             Tecniche di recupero edifici in zona sismica

Ing. Piero ROVIGATTI        -Università di Architettura di PASCARA - DART

                                             Riqualificazione urbana e integrazione tra reti, op. pubbliche, territorio

Ing.  Natalino BARBIZZI    - Regione MARCHE

                                             Tecniche di recupero edifici in zona sismica

Dott. Claudio CARDUCCI – Provincia di Ascoli Piceno

                                             Microzonazione sismica

GRUPPO DI RICERCA 2 – Sviluppo Ecosostenibile dei Centri Storici (riunioni libere)

Prof. Virginio BETTINI      – IUAV VENEZIA

                                            Sviluppo ecosostenibile – Aspetti di Landscape Ecology

Arch. Marco STEVANIN  – TERRA srl

                                            Energie rinnovabili

                                            Via Vittorio Veneto 78 – 30027 San Donà di Piave (VE)

GRUPPO DI RICERCA 3 – Materiali e tecniche costruttive (riunioni libere)

Prof. Pierluigi FERRACUTI – Un. di MACERATA

                                               Indagini chimico-fisiche sui materiali da costruzione

Prof. Guido BOTTICELLI    – Un. di MODENA

                                               Intonaci e restauro superfici pittoriche

Arch. Liliana RUFFINI         – Uff. tecnico Comune di Grottammare 

                                               Gestione del rischio sismico

Arch. Fabrizio TORRESI     – Pianificazione e recupero dei Centri Storici

                                               Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 GRUPPO DI RICERCA 4 – Gestione cartografia informatizzata – GIS (riunioni libere)

Ing. Roberto CAPANCIONI – Applicazioni GIS e  WEB GIS

Ing. Bruno BONIFAZI          – S.I.T. Provincia di Ascoli Piceno

                                               Informatizzazione Cartografia e tavole tematiche

Geom. Filippo GIROLAMI    - AERTECNO sas

                                               Rilievi aerofotogrammetrici

Ing. Giorgio BORGHINI        - Creazione e gestione sito WEB

In Albania

GRUPPO DI RICERCA 5 – Ufficio di Piano di Gjirokastra – Rilievi e schede (riunioni libere)

Prof. Teodor BILUSHI  - Coordinatore

                                        Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Dott. Vladimir Qjiriaqj   - Analisi storiche sullo sviluppo urbano

Arch. Alfred MAMANI   -Rilievi e schedatura edifici Uff. di Piano di Gjirokastra

Ing. Arian KOSHI         - Esperto GIS Uff. di Piano Gjirokastra

Dott. Vladimir CELA     - Attività di formazione e rapporto con gli altri partners albanesi

 

ATTIVITA’ DI COOPERAZIONE ALLO SVILUPPO PORTATE A TERMINE DAL COMUNE DI GROTTAMMARE IN FAVORE DEL COMUNE DI GJIROKASTRA

Progetto già realizzato con Fondi Regionali e del Comune di Grottammare negli anni 2000/2003:

Primo Modulo, avviato nell’anno 2000 e costituito dalla realizzazione della cartografia informatizzata su base aerofotogrammetria del territorio comunale in scala 1:5.000 si è concluso con il Simposio del settembre 2002 nel corso del quale, alla presenza delle più alte cariche dello Stato Albanese, dell’Ambasciata d’Italia e dei funzionari della Regione Marche è stata presentata alla città la carta del territorio e la pubblicazione di un volume contenente la storia della città e del territorio e le prime riflessioni sul sistema di pianificazione condiviso ipotizzabile per l’area interessata.

14 UNESCO

Secondo Modulo, avviato nel Novembre 2002, si componeva di  tre stage di formazione a cui hanno partecipato quattro tecnici del Comune di Gjirokastra. Gli stage, che hanno avuto luogo sia in Albania che in Italia, avevano lo scopo di preparare personale locale su programmi di gestione cartografica. Nel mese di Settembre 2003 con il terzo stage si è conclusa questa fase e si è inaugurato l’Ufficio di Piano del Comune di Gjirokastra dotato (grazie al contributo della Regione Marche, del Comune di Grottammare e dell’ARCS) di due stazioni grafiche, di un plotter formato A0, di una stampante a colori formato A3, di uno scanner e di un programma di gestione cartografica all’avanguardia a livello internazionale.

Progetto finanziato con fondi L.84/2001:

Il progetto finanziato attraverso i fondi della L.84/01 ha portato termine il Terzo Modulo che prevedeva:

  1. la realizzazione di studi preliminari al Piano di Recupero del Centro Storico, svolti da esperti locali sotto la supervisione di consulenti italiani;

  2. la raccolta e informatizzazione su base cartografica dei risultati di questi studi;

  3. l’elaborazione del Piano di Recupero del Centro Storico, da attuarsi da parte dei tecnici  dell’Ufficio di Piano (formati con il Secondo Modulo del progetto) sempre sotto la supervisione di consulenti italiani;

  4. la realizzazione di una pubblicazione con i risultati del lavoro svolto;

  5. la presentazione, nel corso di un simposio di rilevanza nazionale, del materiale prodotto.

Tale fase si è conclusa nel Maggio 2006 con la presentazione e Tirana e a Gjirokastra alla presenza delle più alte autorità albanesi e dell’Ambasciatore d’Italia a Tirana del Piano di Recupero elaborato dall’Ufficio di Piano di Gjirokastra con la consulenza degli esperti italiani.  In tale occasione è stata anche presentata la pubblicazione che raccoglieva tutti gli studi effettuati in occasione dell’elaborazione del Piano.

Obiettivi perseguiti

La necessità del Governo Albanese di chiedere l’inserimento di Gjirokastra tra i siti tutelati dall’UNESCO come patrimonio dell’umanità ha fatto si che il lavoro di formazione già svolto dalla Regione Marche divenisse centrale per le autorità nazionali che hanno spostato a Gjirokastra il centro operativo per l’elaborazione degli allegati alla domanda, la richiesta preliminare dell’UNESCO di un Piano di Recupero del Centro Storico ha fatto si che questo strumento urbanistico divenisse una delle priorità per il Ministero della Cultura albanese che ha espressamente richiesto la collaborazione dei partner già impegnati per il perseguimento di questo obiettivo.

Gli obiettivi perseguiti dal progetto sono:

  1. il raggiungimento di una maggiore integrazione tra le pratiche urbanistiche italiane e quelle albanesi, in corso di perfezionamento e definizione;

  2. una corretta gestione del territorio attraverso la salvaguardia del patrimonio architettonico da parte delle autorità locali;

  3. rendere autonoma la struttura dell’Ufficio di Piano di Gjirokastra al fine di fornire consulenza e supporto ad altri comuni interessati alle stesse tematiche.

  4. ottenere un’ampia diffusione del lavoro svolto al fine di ottenere una sempre maggiore sensibilità nei confronti della tutela e corretta gestione del territorio come patrimonio comune;

  5. completare la formazione “sul campo” dei tecnici dell’Ufficio di Piano di Gjirokastra attraverso l’applicazione delle procedure apprese nel corso degli stage;

  6. fornire le conoscenze di tecnica urbanistica necessarie ad elaborare in proprio un Piano di Recupero, utilizzando le attrezzature hardware e software già in loro possesso;

  

VISUALIZZA LA SCHEDA RILIEVO EDIFICI    logo-pdf


 PER AVERE LA SCHEDA "RILEVAMENTO EDIFICIO" COMPLETA RIVOLGERSI A  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 

 P1030858   P1030864    P1030890

 

 P1030905         P1030911

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

studio torresi

Via A. Murri 35 - 63900 Fermo, Italy
Tel.: +39 0734622950 - Fax: +390734 623948
Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
P.Iva 01592570442

partners

Powered by JoomlaGadgets

 
 
 
 

Joomla Templates by Joomla51.com